#Teen4food: il manuale per far mangiare bene gli adolescenti

20 marzo 2017
In occasione della Settimana nazionale della prevenzione, la LILT di Bologna pubblica “Teen4food”, un agile manuale per aiutare insegnanti e genitori a riconoscere i disturbi del comportamento alimentare nei minori. Si tratta dell’ultimo capitolo del progetto con cui la LILT vuole aumentare la consapevolezza tra gli adolescenti di quali siano i rischi del “mangiar male”.

Alimentazione incontrollata, ortoressia, drunkoressia … termini ancora poco conosciuti - rispetto alle tristemente famose anoressia e bulimia nervosa – ma che dovrebbero mettere in guardia chi ha la responsabilità di educare i giovani adulti. Perché la vigoressia (l’ossessione per la propria prestanza fisica) può arrivare fino alle dipendenze da sostanze e l’ortotessia (una patologica ricerca della purezza tramite il cibo) rischia di creare isolamento sociale, ansia e deficit nutritivi e così via. E un’alimentazione errata è responsabile di circa 3 tumori su 10.

La maggior tutela degli adolescenti passa però da una più elevata consapevolezza di genitori, insegnanti o di chiunque abbia un ruolo educativo nei confronti dei ragazzi. Proprio a queste figure si rivolge il manuale “Teen4food” curato da dietiste 
(Sara Bergonzoni, Claudia Cambria), psicologi (Sabrina Maini) e medici (Laura M. Ricciardi).

Il volume è di agile consultazione: elenca con un linguaggio non complesso, una ad una, le emergenti condizioni di disturbo alimentare giovanile, indicando quali sintomi tenere sotto controllo a tavola o nella quotidianità familiare per accorgersi di eventuali deviazioni comportamentali. Ogni condizione è corredata dai commenti della psicologa, e dagli aspetti clinici e dalle complicanze mediche. Nell’ultima parte vengono riportati alcuni tipici stili di vita non salutari delle giovani generazioni (cibo spazzatura, sedentarietà, saltare i pasti, etc), il tutto corredato da una utile bibliografia e sitografia.

“Teen4food” è un progetto di prevenzione dei tumori attraverso la promozione di alimentazione sana e stili di vita salutari. L’opuscolo è stato stampato grazie ai contributi raccolti attraverso le performance di Francesca Sanzo, che ha corso per la LILT la mezza maratona di Bologna nel 2015 e del Team LILT, un gruppo di amici che ha corso la StraBologna nel 2016. Perché sport e alimentazione devono correre sempre in squadra.

L'opuscolo puo' essere richiesto alla Sezione di Bologna della Lilt (051 4399148) o scaricato online (pdf)


Presentazione dell'opuscolo alla conferenza stampa della Settimana Nazionale per la Prevenzione 2017 (servizio di Giada Guida - TRC Bologna)


LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Bologna
Via Turati, 67 - 40134 Bologna • Tel. 051 4399148 • Fax. 051 4390409 • email: segreteria@legatumoribologna.it | CF: 92049200378
LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Bologna
Via Turati, 67 - 40134 Bologna • Fax. 051 4390409 • CF: 92049200378 051 4399148 segreteria@ legatumoribologna.it
Top