Per quest’anno meglio cambiare. Se hai cara la pelle

26 aprile 2018
“Stessa spiaggia, stesso mare…” cantava Mina. Ma ora che inizia la stagione del sole e dei tuffi lo ripetiamo: al di là della spiaggia preferita, qualcosa nelle nostre abitudini estive deve necessariamente cambiare. Perché i tumori alla pelle, dovuti all’errata esposizione solare, stanno aumentando e continuano a mietere vittime. Per ricordarlo a maggio lanciamo la campagna “Se hai cara la pelle ... LILT è con te". Perché la prevenzione può arrestare lo sviluppo di almeno 60% dei cancri cutanei

Partiamo con due buone notizie: i cancri alla pelle – come i basaliomi e i carcinomi squamocellulari e i melanomi - sono facilmente evitabili. Basta non esporsi al sole nelle ore più calde e proteggersi sempre con cappelli e creme solari. E qualora si sviluppassero, a differenza di altre patologie più subdole e nascoste, sono facilmente rilevabili, facendosi controllare in un ambulatorio specializzato, come quello che la LILT mette gratuitamente a disposizione dei suoi soci.

E ora le brutte notizie: i tumori della pelle, sono i più frequenti in Italia, secondo l’Associazione Italiana Registri Tumori sono infatti al primo posto tra gli uomini (15,2%) e al secondo tra le donne (14,8%), dopo il cancro al seno. E stanno aumentando. Evidentemente stiamo esponendoci sempre di più ai fattori di rischio. Sicuramente un peso lo sta avendo l’aumento dell’età media, ma probabilmente un ruolo importante lo ha l’esposizione estiva ai raggi UV (A e B), sia naturali che artificiali (lampade solari), e l’abitudine al fumo. Bisogna poi porre particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi: l’esposizione intensa anche per brevi periodi di tempo al sole, o l’essersi scottati col sole prima dei 15-20 anni è considerato un fattore di rischio paragonabile all’avere la pelle chiara.

Insomma, c’è ancora molto da fare in termini di informazione ed educazione alla salute. La LILT ha deciso dunque di dedicare un intero mese, maggio, alla campagna “Se hai cara la pelle… LILT è con te”. Distribuendo libretti realizzati dal dermatologo Mario Cristofolini, presidente della LILT di Trento, in due versioni, per bambini e adulti. Ma, soprattutto, chiedendo a tutti di venirci a trovare e di approfittare del nostro servizio di diagnosi precoce delle malattie della pelle.

Poi, andate al mare dove volete.


18 maggio I Giornata Nazionale della Prevenzione del Tumore Cutaneo

Per conoscere la sede più vicina degli ambulatori LILT che aderiscono all’iniziativa e prenotare un appuntamento (fino ad esaurimento posti) è sufficiente chiamare il numero verde SOS LILT 800 998877, attivo dal lunedì al venerdì dalle h 10:00 alle h 15:00.




LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Bologna
Via Turati, 67 - 40134 Bologna • Tel. 051 4399148 • Fax. 051 4390409 • email: segreteria@legatumoribologna.it | CF: 92049200378
LILT Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori - Sezione Provinciale di Bologna
Via Turati, 67 - 40134 Bologna • Fax. 051 4390409 • CF: 92049200378 051 4399148 segreteria@ legatumoribologna.it
Top